Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

MANIFESTO PASSI INSIEME

image_pdfimage_print

 

È un impegno a procedere per contribuire alla costruzione di un’umanità sempre più consapevole e responsabile perseguendo l’equilibrio tra il rispetto delle singole persone e la costruzione di una società che si riconosca in valori condivisi assunti come guida per le regole e per i comportamenti e riconosca i doveri dell’uomo verso le generazioni future e verso la natura. Un impegno a testimoniare le proprie convinzioni in un dialogo sereno e rispettoso dei diversi punti di vista, incluso il proprio, senza proselitismo, ma anche senza automarginalizzazione.

Con una meta: la protezione dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile; non sono obiettivi contraddittori al contrario sono sinergici e mutuamente vincolanti. La sostenibilità è a trecentosessanta gradi quindi oltre che ambientale anche economica (altrimenti non reggerebbe nel tempo) e sociale (una condizione prima di tutto etica che va aldilà della solidarietà, ma anche una condizione di fattibilità, perché gli squilibri minano la coesione di una società e comunque escludere sarebbe anche perdere un contributo che può essere decisivo).

Con uno strumento: l’innovazione, per affrontare nuove sfide occorrono nuovi approcci non solo dal punto di vista della scienza e della tecnologia ma anche con riferimento ai rapporti costitutivi della società, alle scelte di organizzazione, a cominciare da quelle sul lavoro, ai sistemi di formazione. Interdisciplinarità e multidisciplinarità come mezzi per superare la tradizionale, ma antistorica e nociva separazione che affligge il mondo occidentale tra la cultura umanistica e la cultura scientifica (meno nociva una distinzione tra sapere umanistico e sapere scientifico nell’unità della cultura), trovando nelle ontologie, nelle metodiche, nella semiotica e più in generale nella logica, un terreno comune.

Con un vincolo: la salvaguardia, dalla quale l’innovazione non potrà prescindere, dei valori non negoziabili che sono un patrimonio distintivo a cominciare dalla famiglia – anche nel suo ruolo di aggregazione delle diverse età della vita – cellula costitutiva insostituibile per una società vitale; valori da tradurre in regole, inclusi i meccanismi di garanzia del loro rispetto, per il tramite delle istituzioni deputate a contemperare stabilità e propulsione, libertà individuali e obblighi verso gli altri, ricostruendo quello equilibrio dinamico tra diritti e doveri che si è messo in crisi da decenni nei quali si è parlato solo di diritti senza comprendere che la realizzazione di un diritto comporta inevitabilmente l’assolvimento di un dovere da parte di qualcun altro e che è semplicistico e irrealistico demandare sempre all’astrazione della società nel suo complesso questo adempimento.

Ma la modalità caratterizzante è la scelta di scalare la montagna in cordata, non in solitaria alla ricerca di sterili distinguo, magari autogratificanti ma fattori di indecisione. Nella denominazione del sito INSIEME è a tutte lettere in quanto non un attributo ma un elemento sostanziale che comporta un prerequisto decisivo: il rispetto di chi la pensa diversamente un rispetto che si arricchisce nel dialogo che non deve comportare però la rinuncia a sostenere i propri convincimenti senza chiusura, ma anche senza compiacenza acritica. Non il nuovo che avanza, come fosse una macchina senza guida dotata di forza propria inarrestabile, ma il nuovo che consapevolmente e deliberatamente costruiamo appunto insieme.

Il luogo virtuale dove si manifesta l’impegno è il sito PASSI INSIEME come il nome sito sta a significare aperto ai contributi di tutti con testi, commenti, riflessioni, citazioni, recensioni una sorta di Rivista digitale con grande spazio alla voce dei lettori – che in realtà sono anche i redattori – che esprima un punto di vista di cui tener conto con la speranza di costruire sul campo attenzione e credibilità. Le potenzialità di Internet vanno colte evitando i rischi che incombono quali il narcisismo del blogger con i follower adoranti o il chiacchiericcio sul nulla di una moltitudine che crede di interagire, ma in realtà è un aggregato di soli con tentazioni esibizionistiche che tali restano o di destinatari di messaggi più o meno subliminali o strumentalizzazioni più o meno criptiche. La grande sfida è superare il modello da una sorgente a molti destinatari che ha caratterizzato la televisione a un modello di collegamento tra molti ciascuno dei quali è sorgente e destinatario di messaggi. Un luogo di incontro, di confronto, anche di conforto per la verifica che le nostre opinioni siano condivise, e di crescita se siamo pronti ad accogliere apporti e stimoli. Auspicabilmente anche un luogo di formulazione di proposte da veicolare opportunamente verso i media e i decisori anche per bilanciare, per quanto possibile, messaggi reiterati da “maîtres à penser” profeti del relativismo e del pensiero debole o da gruppi di interesse economico e di potere privi di scrupoli o da comunità petulanti e invasive che si sono attribuite un monopolio di leadership, aggrediscono chi non segue i loro proclami e presentano come ineluttabili evoluzioni i cambiamenti da loro immaginati senza curarsi dei disastri che ne possono derivare.

L’obiettivo di PASSI INSIEME è quello di dare un contributo per costruire nel mondo globalizzato interfacce di osmosi, come ideali terre di confine, tra culture diverse per raggiungere nel breve termine una compatibilità e in prospettiva un’integrazione, come già avvenuto nella storia dell’umanità.

Comitato Promotore