Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Vedremo che effetti avrà l’abolizione delle tasse sulla prima casa

Di' la tua

image_pdfimage_print

nimu1c_lg2

Con la legge di stabilità 2016 vengono abolite IMU e TASI sulla prima casa. Avendo espresso l’opinione che la misura può avviare il recupero del mercato (e più in generale del settore) immobiliare e dare un contributo a far ripartire  i consumi ho subito critiche da parte di esperti che conoscono approfonditamente le teorie economiche più accreditate in campo internazionale, ma forse non le interpretano con riferimento alle specificità di singoli paesi con la loro storia e soprattutto cronaca (fiscale e non solo) e alle dinamiche psico-sociali delle propensioni al consumo in rapporto alla percezione della sicurezza patrimoniale che le condiziona. Per sostenere la mia tesi avevo citato Banca d’Italia, il Prof. Luca Ricolfi, il Ministro Padoan e perfino Bobo di Sergio Staino ma non è bastato a convincere chi la pensa diversamente.

Debbo riconoscere che gli euroburocrati, sempre più bravi di noi nel dirci quel che si deve fare con i soldi nostri, hanno formulato critiche consonanti con quelle degli esperti nostrani.

 Rimango della mia opinione e spero proprio che gli effetti positivi si manifesteranno. Come riassunto delle considerazioni alle quali mi sono ispirato riporto un estratto del pensiero al riguardo di Luca Ricolfi che ho trovato molto efficace.

ricolfi_s24_lg

Come spesso accade in macroeconomia (e anche nelle previsioni degli esiti elettorali) tutti argomenteranno ex post di aver visto giusto. In questo caso le variabili e le dinamiche sono tali che isolare l’effetto di una singola misura sarà effettivamente difficile. Un risultato minimale si è ottenuto certamente: il salasso fiscale del 16 dicembre a qualcuno sarà sembrato meno doloroso perché si può sperare che sia stata l’ultima volta. Anche questo “sentiment” (vocabolo da politico, da economista o da uomo di marketing, mestieri limitrofi) può essere un sintomo (anche se iniziale e debole) di quel recupero di fiducia che serve a riavviare i consumi. A proposito, ben venga, una volta tanto, anche la spinta ai consumi del periodo natalizio.

 

 

DI' LA TUA

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>